Crategus Oxyacantha


Il biancospino è ricco soprattutto di flavonoidi, leucoantocianidine, steroli, amine, catechine, acidi fenolici ed acidi triterpenici e fenolcarbossilici.
Le sue caratterisctiche principali gli permettono di agire mimando un effetto caardiotonico inotropo positivo e batmotropo negativo.
Ha inoltre effetti vasodilatatori a livello coronarico e agisce come antisclerotico antipertensivo e ipolipemizzante.

Olivello Spinoso


L'olivello spinoso è ricco in vitamina C, in acidi organici (tra cui ricordiamo il citrico, il malico, il tartarico, l'ossalico ed il succinico) e in flavonoidi.
Questa sua composizione lo rende un ottimo coadiuvante nei trattamenti cicatrizzanti, antinfiammatori, capillarotropi e lo rende un ottimo antiossidante.

Faseolamina


Si comporta come un inibitore selettivo delle alfa-amilasi, enzimi pancreatici deputati alla digestione dell'amido.
Rallentando la digestione e l'assorbimento dell'amido promuove la riduzione del peso corporeo e contribuisce a migliorare l'equilibrio glicemico in presenza di diabete di tipo II non scompensato.

Banaba


Ha un meccanismo d'azione insulino-simile, attivo anche per somministrazione orale, che favorisce l'utilizzo del glucosio da parte delle cellule, tanto da far attribuire il nome di fito-insulina all'acido corosolico.

Licopene


Appartiene al gruppo dei carotenoidi e possiede spiccate proprietà antiossidanti. Tale caratteristica lo rende particolarmente utile nel combattere l'invecchiamento e le malattie cardiovascolari andando a inibire i radicali liberi, un piccolo gruppo di molecole ioni ritenute responsabili di gran parte delle malattie degenerative.
La regolare assunzione di licopene diminuisce l'incidenza delle malattie cardiovascolari, diminuendo il rischio di aterosclerosi e di attacchi cardiaci.
In caso di prolungata esposizione ai raggi ultravioletti il licopene esercita un'azione protettiva sulla pelle, allontanando i rischi del fotodanneggiamento.